I curatori

La collana SARDÌNNIA è stata fondata ed è curata da Giovanni Masala e Titus Gast in collaborazione con Helge-Nadja Ansorg e con l’istituto di letterature romanze (Romanische Literaturen II) dell’università di Stoccarda.

GIOVANNI MASALA è lettore di lingua e civiltà sarda presso il dipartimento di Lingue e letterature romanze delle università di Stoccarda e Zurigo. È inoltre direttore della collana SARDÌNNIA, di recente fondazione, che si propone di dare alle stampe edizioni critiche di opere edite e inedite di intellettuali e studiosi tedeschi (e non) che hanno contribuito in modo fondamentale allo sviluppo delle scienze umane concernenti lingua e civiltà sarda. Masala ha studiato a Sassari e a Braunschweig romanistica, germanistica e pedagogia. Oltre ad aver curato le pubblicazioni della collana SARDÌNNIA è curatore e traduttore dell’edizione italiana del viaggio in Sardegna di M.L. Wagner, Reisebilder aus Sardinien (Immagini di viaggio dalla Sardegna, Nuoro 2001, Ilisso Edizioni), della versione tedesca del classico di M.L. Wagner, La lingua sarda: storia spirito e forma (Geschichte der sardischen Sprache, Tübingen 2002, Gunter Narr Verlag) e, nel 2009 per i tipi della casa editrice Reise-Know-How, ha pubblicato una grammatica sarda per tedeschi dal titolo Sardisch Wort für Wort.

TITUS GAST ha visitato la Sardegna per caso alcuni anni fa; da allora non è più riuscito a liberarsene. Gast ha studiato linguistica italiana e sarda, scienze politiche, psicologia del lavoro e dell’organizzazione. Si è laureato discutendo una tesi dedicato alla situazione sociolinguistica in Sardegna con particolare riguardo alla lingua sarda. Oltre alle mansioni di co-curatore della collana SARDÌNNIA Gast è responsabile del sito internet della collana stessa e della copertina. Lavora come giornalista e capo progetti per i prodotti online dell’emittente tedesca SWR e gestisce vari blog e siti web.

HELGE-NADJA ANSORG ha studiato italianistica e tedesco come lingua straniera all’università di Lipsia, nella quale ha conseguito la laurea con la tesi Contatto e coscienza linguistici in Sardegna. Attraverso le sue ricerche sulla vita e le opere dello studioso Max Leopold Wagner ha scoperto la collana Sardìnnia. Durante un soggiorno di studio di due mesi a Cagliari, nell’inverno del 2004, ha insegnato il tedesco nei corsi di lingua organizzati dall’A.C.I.T. (Associazione culturale italo-tedesca). Nel gennaio del 2005 ha trascorso un ulteriore mese sull’isola per motivi di ricerca e studio. Successivamente ha frequentato il Master in “Plurilinguismo e Multiculturalismo in Sardegna” presso l’ateneo cagliaritano. Attualmente vive e lavora a Cagliari.