Volume 1: Felix Karlinger, Studien zur Ethnomusikologie und Volksliteratur Sardiniens

Felix Karlinger, Studien zur Ethnomusikologie und Volksliteratur Sardiniens«Ciò che in senso speciale è musica sarda può in senso traslato valere come musica della civiltà occidentale, come fonte primordiale di quel retaggio dal quale furono alimentati molti secoli di storia musicale europea. Ciò che qualche ignorante deride come primitivo e barbaro, ciò che qualche sardo stesso solo con un po’ di vergogna scopre davanti al forestiero, perché egli crede che la sua musica sia troppo semplice, appartiene in realtà a quel substrato comune dal cui seno uscirono tutti i grandi e famosi compositori del nostro continente, dal Palestrina a Verdi, da Orlando di Lasso a Mozart, Beethoven, Wagner» (F. Karlinger). La prima parte del presente volume – che inaugura la nuova collana in lingua tedesca SARDÌNNIA curata dal Dipartimento di Lingue e Letterature Romanze dell’ateneo di Stoccarda e dal Lettorato di Lingua e Civiltà Sarda dell’università di Stoccarda, Tubinga e Monaco – contiene i più importanti scritti di Karlinger sull’etnomusicologia sarda. La parte fondamentale del volume consta di una serie di articoli e saggi dedicati alla prosa popolare isolana pubblicati dall’etnologo monacense negli anni sessanta e settanta del secolo scorso. Saggi sulla situazione del raccontare e sui narratori popolari completano la parte centrale del libro. Chiudono l’opera scritti sul teatro popolare sardo del XVIII secolo, su singolari aspetti etnologici della Sardegna e un articolo dedicato alla sua ricerca sul campo in Sardegna.

Acquisto online da booklooker , amazon o direttamente contattando Giovanni Masala

Volume 1: Stoccarda 2003; Dimensioni: cm 15 x 21; Pagine: 248; Illustrazioni: 6; Spartiti: 10; Lingua: tedesco; ISBN: 3-8330-0472-X.